Pattinaggio: campionato nazionale ACSI Riccione 2021

Pattinaggio Riccione: tre giornate di gare

Weekend di competizioni lo scorso, in quel di Riccione per gli appassionati di pattinaggio artistico a rotelle. Abbiamo visto svolgersi in tre giornate consecutive, presso il Playhall della città, i campionati nazionali organizzati dall’ente di promozione sportiva ACSI, della stessa disciplina.

La maggioranza dei ragazzi coinvolti nelle competizioni sono stati atleti giovani (dai 6 ai 10 anni di età). Non sono mancate tuttavia performance dall’alto livello tecnico di atleti più grandi, nelle categorie federali.

Nelle tre giornate abbiamo visto entrare in pista atleti di circa sessanta diverse categorie, suddivise in 6 convocazioni in tutto: per i tre giorni, alle ore 8.30 e 14.30. Da sottolineare a proposito è il grande impegno e dedizione dell’ACSI stessa, che si è mobilitata affinché la competizione fosse più inclusiva possibile. D’altronde non è possibile che questo accada per le gare organizzate dalla Federazione Italiana Sport Rotellistici (FISR).

Una tappa importante nella stagione dei giovani pattinatori 

È stata, questa di Riccione, una tappa importante nella stagione degli atleti. Una delle prime gare dove finalmente, dopo due anni di astinenza è tornato a farsi sentire il calore del pubblico sugli spalti. Fattore spettatori non da sottovalutare, come in qualsiasi altra disciplina: più forte è la spinta, migliore sarà il gesto tecnico in risposta. Del resto è facile da comprendere anche per chi non segue il pattinaggio o non ne è intenditore: basti pensare al calcio e all’effetto diverso che lo stadio pieno o vuoto ha sulle squadre.

 

 

 

 

Non a caso, anche in questa specifica competizione si è potuto assistere a performance di sfiorata perfezione, se non di impeccabilità assoluta, quasi da brividi. Nonostante il pattinaggio sia una disciplina molto poco diffusa e poco praticata rispetto ad altri sport, è necessario menzionare quanto delle esibizioni di 3 minuti in media possano emozionare gli animi di palazzetti interi. Uno sport affascinante che meriterebbe senza dubbio maggiore considerazione anche sugli schermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.