Scacchi: Superbet Chess Classic 2021, vittoria in solitaria per Mamedyarov. Disfatta Caruana chiude terz’ultimo

Dal 5 al 14 giugno si è svolta in Romania, a Bucarest, la prima tappa del Grand Chess Tour 2021. Tra i 10 partecipanti, c’erano 9 tra i migliori 12 giocatori al Mondo e il primo per ELO dei padroni di casa. Per problemi di salute il GM ungherese Richàrd Rapport si è ritirato prima dell’inizio della gara. A sostituirlo è stato il numero due della Romania Bogdan-Daniel Leac. Il sistema di gioco adottato è stato il Girone all’Italiana singolo, con cadenza di gioco 90’ per le prime 40 mosse più 30’ per finire la partita più 30’’ di incremento ad ogni mossa.

A trionfare è stato Shakhriyar Mamedyarov con 6.0/9. Per lo scacchista azero un inizio in sordina, con la svolta che è arrivata a metà torneo grazie alla vittoria con Constantin Lupulescu. Con questa vittoria Mamedyarov si è portato a casa la bellezza di 90mila dollari. 

A pari punti seguono un terzetto di giocatori: Aronian, So e Grischuk. Per i 3 GM la ricompensa è stata di 45mila dollari ciascuno. Levon Aronian ha realizzato 2 vittorie, 6 pareggi ed 1 sconfitta con il vincitore del torneo. L’armeno sembra essersi ristabilizzato, dopo la recente scomparsa della moglie, coinvolta nelle vicissitudini del Covid-19. Wesley So, confermando la fama che lo precede di ‘pattaiolo’, ha conseguito ben 8 pareggi ed 1 sola vittoria, con l’altro statunitense della gara Caruana.

Alexander Grischuk, come Aronian, ha fatto lo stesso numero di vittorie, maturate entrambe con i 2 padroni di casa, Lupulescu e Leac. Ad infliggergli l’unica sconfitta è stato proprio l’armeno sopracitato. Deludente torneo per l’ex GM dell’Italia, ed ora passato agli USA, Fabiano Caruana che non ha realizzato nemmeno il 50% dei punti a disposizione. Fatali sono risultate essergli i troppi passi falsi, considerando anche l’alto livello del torneo. Parlando di prestazioni negative, Maxime Vachier-Lagrave è arrivato ultimo con soli 3.5. Per il GM francese del bel gioco, un periodo clamorosamente negativo con una serie di risultati in varie gare veramente imbarazzanti. Nel cuore della classifica troviamo invece Radjabov, Giri e Leac. Per i 3 un torneo davvero privo di emozioni. Un evento che non ha deluso le aspettative, con vari colpi di scena.. Non ci resta che aspettare le altre 4 tappe del circuito!

Matteo Troia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.