Europei calcio, Olanda-Ucraina 3-2 Shevchenko amareggiato

Il pallone d’oro 2004 ora allenatore della nazionale Ucraina Andriy Shevchenko, tira un sospiro di sollievo dalla panchina per il pareggio e vede la partita sotto un’altra prospettiva. Un sollievo che dura solamente…

Una partita ricca di emozioni fin dall’inizio

Una partita ricca di emozioni fin dall’inizio quella fra Olanda e Ucraina. Diverse occasioni da entrambe le parti per un bel gioco che ha dato il merito agli olandesi. L’Olanda allenata da Frank de Boer realizza il primo gol della partita con Wijnaldum al 52° e  solo dopo pochi minuti al 58°  il raddoppio di Weghorst da il sapore della vittoria ad una partita che ha ancora molto da dire. Non si arrende la squadra ucraina che riesce a pareggiare la partita con un primo gol di Yarmolenko al 75° e a seguire il pareggio siglato da Yaremchuk al 79°.

Il pallone d’oro tira un sospiro di sollievo

Il pallone d’oro 2004 ora allenatore della nazionale Ucraina Andriy Shevchenko, tira un sospiro di sollievo dalla panchina per il pareggio e vede la partita sotto un’altra prospettiva. Un sollievo che dura solamente sei minuti prima del terzo gol olandese. Al minuto 85 arriva il gol di Dumfries a sancire la vittoria per gli orange di Frank de Boer. Un tecnico tanto criticato dalla propria tifoseria ma secondo il nostro punto di vista, e non solo,  questa sera abbiamo visto del bel calcio. Amarezza per il pallone d’oro  ucraino che vede sfuggire il risultato a pochi minuti dalla fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.